Home > Erbe medicinali, Salute > Le proprietà medicinali del Tiglio

Le proprietà medicinali del Tiglio

25 giugno 2010 di: Redazione



tiglio Le proprietà medicinali del TiglioIl tiglio (nome latino: Tilia europaea; famiglia: Tiliaceae)  è un albero robusto e frondoso che può raggiungere i 30 metri di altezza: ha foglie cuoriformi a margine finemente dentato e fiori profumatissimi riuniti in corimbi ascellari, con una brattea membranacea ligulata.

I tigli sono ampiamente diffusi in tutta Europa, adattandosi a qualsiasi terreno. Sono alberi longevi, che possono vivere fino a 200 anni e più.
I fiori di tiglio, che si raccolgono tra maggio e luglio, comprese le brattee, contengono molto nettare e sono spesso visitati dalle api.

Vengono largamente impiegati sia in farmacia che in erboristeria grazie alle loro numerose proprietà medicinali: per l’efficace azione sudorifera sono utili nel trattamento dell’influenza, del raffreddore e delle forme reumatiche; hanno inoltre effetto vasodilatatore, ipotensivo e sedativo per conciliare il sonno. Oltre ai fiori, si utilizza l’alburno, la parte Più giovane della corteccia, che rappresenta un ottimo rimedio nelle insufficienze epatiche e nei dolori reumatici. L’alburno si raccoglie in primavera, si essicca e si conserva in sacchetti di carta o in vasi di vetro.

Come si usa il tiglio

Infuso: mettere una manciata di fiori con brattee essiccati in un litro d’acqua bollente e lasciar riposare per 10 minuti. Berne tre bicchieri al giorno.
Decotto: sciogliere una manciata di alburno essiccato e frantumato in un litro d’acqua. Bollire per 10 minuti e berne una o due tazze al giorno.






Erbe medicinali, Salute , , , , , ,


CONDIVIDI
 
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...
.